ARCHITETTURA NATURALE > Paolo Bettini, Natura, 2003

 

Paolo Bettini (1941-) ha insegnato nelle Facoltà di Architettura di Venezia e di Pescara e tenuto corsi e conferenze in tutto il mondo. Architetto affermato, nel 2004 fu chiamato nella giuria del primo concorso nazionale per tesi di laurea “L’architettura bioecologica”, promosso dal Comune di Misano Adriatico. Nel volume che ne raccoglie i risultati (*), Bettini ha proposto un intervento in cui prende le distanze da un certo tipo di architettura bioecologica.
Qui proponiamo il pdf che lo stesso Bettini predispose e mise sul web per i suoi studenti perché più completo, avendo anche le illustrazioni. Riportiamo, però, le righe di presentazione che Bettini aggiunse nel libro intitolando il pezzo Il Bioecologico laico:

 

Dirmi “bioecologico” è una forzatura: lo sono solo d’occasione, essendo stato chiamato a far parte della giuria del concorso. Dirmi “laico” è invece corretto: sono refrattario a ogni credenza o fede religiosa. E in quanto tale mal sopporto quel retrogusto, appunto, religioso che colgo in tanti discorsi degli ecologisti, e che ne riduce fortemente, ai miei occhi, la credibilità.
Mi riferisco a tutti quei discorsi che si oppongono pregiudizialmente, senza se e senza ma, a ogni trasformazione dell’ambiente, con l’unica giustificazione – detta o sottintesa – che, siccome l’avrebbe “creato” un’entità soprannaturale, noi miseri mortali non possiamo che apportarvi dei peggioramenti, e verremo di conseguenza inevitabilmente puniti.
E faccio subito un esempio, prendendolo dal campo di cui m’intendo di più, quello dell’architettura. (segue nel pdf)

Bettini – Natura (5,5MB)

 

Nota:
*. L’architettura bioecologica in 100 “tesi”, a cura di F. Armillotta e C. Palmieri, EdicomEdizioni, Monfalcone 2004. Il saggio di Bettini è alle pp. 9-14.

 

 

 

webmasterwww.larici.it - info@larici.it