ITINERARI > EURASIA > Luigi Barzini

 

La divulgazione dell’archivio del “Corriere della Sera” permette di recuperare tre articoli scritti all’inizio del Novecento dal giornalista Luigi Barzini (1874-1947), inviato di guerra del quotidiano milanese in Cina e in Giappone, poi, dal 1923, direttore in America del “Corriere d’America” e in Italia del “Mattino” fino a quando fu nominato senatore della Repubblica (1934). Alla caduta del fascismo, Barzini accettò la presidenza della Stefani, l’agenzia di stampa organo ufficiale della Repubblica di Salò, incarico che, dopo la liberazione, gli costò l’isolamento. Morì a Milano nell’indigenza.
Dei tre articoli proposti, il primo è una delle sue prime cronache, gli ultimi due riguardano la storica competizione automobilistica da Pechino a Parigi, istituita nel 1907 dal giornale francese “Le Matin”, alla quale Barzini partecipò e vinse con il principe Scipione Borghese, esperto esploratore, e l’autiere Ettore Guizzardi, a bordo di una robusta Itala 35-45 hp. L’avventura – 16.000 km percorsi dei quali 12.000 su strade non asfaltate o appena tracciate attraverso Mongolia, Siberia, Russia, Germania e Francia – fu descritta nel 1908 sia da Barzini nel racconto fotografico
La metà del mondo vista da unautomobile. Da Pechino a Parigi in sessanta giorni che da altri due protagonisti del raid: Jean du Taillis (Da Pechino a Parigi in automobile) e Georges Cormier (Le raid Pékin – Paris. 4000 lieues en Automobile), i quali mostrarono come la vittoria fu dovuta sì alla bravura, ma anche alla freddezza dell’equipaggio italiano.

 

 

Itinerario percorso da Barzini

 

 

 

 

webmasterwww.larici.it - info@larici.it